Un ritratto per Gemma Ray

Il 21 Novembre scorso, a Bologna, presso il BenTiVoglio Club, ho assistito ad un bellissimo concerto di Gemma Ray

Non sono certo uno che di musica se ne intende, tantomeno ne ascolto poi così tanta, ma di tanto in tanto, quando mi capita di imbattermi in un artista a me completamente sconosciuto che mi “fa simpatia”, inizio a guardarmi i video su youtube, scarico qualcosa da iTunes e divento, in qualche modo, un fan temporaneo.

E con Gemma Ray, questa smania, mi aveva preso un paio di anni fa quando, a cena a casa di amici, una mia amica aveva tirato fuori un suo cd, credo quello di esordio.

Ne seguì, quindi, il periodo da “fan temporaneo” che durò per qualche mese, poi, probabilmente catturato da nuove scoperte musicali, l’avevo un po’ messa da parte. E poi, un giorno come tanti, puff, spunta fuori che viene a Bologna per un concerto e mi dico che non posso perdere l’occasione di farle almeno un foto.

La contatto, le chiedo la disponibilità e lei mi dà appuntamento al Bentivoglio Club, un’ora prima dell’inizio del concerto, per fare qualche scatto assieme.

Purtroppo, però, causa credo l’ottima cucina bolognese che ha trattenuto a tavola tutta l’equipe, lei non è riuscita ad arrivare prima delle 21e45 e quindi, abbiamo avuto solo il tempo per una piccola manciata di foto.

Stamattina mi sono svegliato canticchiando “Runaway“, una canzone tratta dal suo album Island Fire, e mi sono detto che è giunto il momento per pubblicare il suo ritratto 🙂

 

ritratto cantante redazionale bologna

 

Ti potrebbe piacere anche

Nessun Commento

Rispondi